4 novembre nel cuore di tutti gli Italiani

Oggi il nostro pensiero va a tutti quei ragazzi che hanno lottato per la nostra libertà, siano essi tornati o caduti. Dedichiamo loro l’Inno di Mameli che canteremo tutti insieme durante la Commemorazione che si terrà a Seriate o in ogni luogo, con il cuore gonfio di gratitudine e di mesta tristezza per chi non è mai tornato dal conflitto della Grande Guerra. La vittoria di allora sia di monito per noi che viviamo a cent’anni di distanza con ricordi famigliari e li stringiamo al petto.

4 novembre 1918 – 2018 – Centenario della fine della Grande Guerra.

Dedichiamo a questo giorno due odi, poesie che rivelano cosa han vissuto gli uomini al fronte e le loro famiglie che aspettavano il loro ritorno a casa.

Album fotografico pubblicato sulla nostra Pagina di Facebook: 4 novembre 2018 – Album fotografico commemorazioni a Seriate

Dichiarazione – autore Pietro Jahier

Altri morirà per la Storia d’Italia volentieri

e forse qualcuno per risolvere in qualche modo la vita.

Ma io per far compagnia a questo popolo digiuno

che non sa perché va a morire

popolo che muore in guerra perché”mi vuol bene”

“per me” nei suoi sessanta uomini comandati

siccome è il giorno che tocca morire.

Altri morirà per le medaglie e per le ovazioni

ma io per questo popolo illetterato

che non prepara guerra perché di miseria ha campato

la miseria che non fa guerre, ma semmai rivoluzioni.

Altri morirà per la sua vita

ma io per questo popolo che fa i suoi figlioli

perché sotto coperte non si conosce miseria

popolo che accende il suo fuoco solo a mattina

popolo che di osteria fa scuola

popolo noi guidato, sublime materia.

Altri morirà solo, ma io sempre accompagnato:

eccomi, come davo alla ruota la mia spalla facchina

e ora, invece, la vita

Sotto ragazzi,

se non si muore

si riposerà allo spedale.

Ma se si dovresse morire

basterà un giorno di sole

e tutta Italia ricomincerà a cantare.

 

Soldato ignoto – autrice Ada Negri

Lungo le vie dell’urbe
lentissimo passa
il carro che fiori
non porta, ma porta
i tre colori,
come ghirlanda
su piccola cassa.
Soldati lo seguono,
fanciulle lo seguono, .
anch’esse in aspetto di guerra,
croce rossa, su tunica blu.
Da vani di porte,
dai marciapiedi lucenti,
rapide genti
guardano: un cenno
di riverenza gli uomini,
un segno di croce le donne,
fra un sospiro e un brivido.
Chi è?
Un soldatino ignoto
ancor quasi un bambino;
la cassa è cosi piccola
sotto il vessillo si grande!..
Forse laggiù al paese
la mamma che lo aspetta
ch’egli sia morto non sa,
ancora non sa.
E sferruzza una calza sull’uscio,
e sorride: – A Natale verrà…

Questo articolo è stato pubblicato in Bersaglieri Seriate e taggato come , , , , , , , , , il da

Informazioni su Redazione Piumata

Associazione Nazionale Bersaglieri - sezione di Seriate è apartitica e non persegue fini di lucro. Si occupa di volontariato sul territorio della Città di Seriate. Aderisce allo Statuto dell'Associazione Nazionale Bersaglieri e al suo Regolamento. Associazione di volontariato che ha creato la Protezione Civile Bersaglieri Onlus formata da Bersaglieri e simpatizzanti iscritti all'ANB Bersaglieri di Seriate. Collaborazione con il Comune di Seriate per la gestione dei parchi pubblici e della cura e manutenzione delle sponde del Fiume Serio in armonia all'Assessorato all'Ambiente. Iniziative aggregative e ludiche con le associazioni Gruppo Aperto e Tempo di Agire e con l'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Seriate. Iniziative formative con l'Istituto Majorana per la sensibilizzazione degli studenti della scuola superiore, presente sul territorio di Seriate, tramite stage con crediti formativi per l'attività di Protezione Civile

Leave a Reply